Matera in bianconero

Matera. Un luogo dello spirito. Fermo nel tempo. Sino alla fine degli anni ’50 i Sassi sono stati abitati. Oggi rappresentano un modo di vivere, bloccato nel tempo, dell’Italia più povera e meno toccata dallo sviluppo economico del dopoguerra. È stata set di molti film, da Viaggio al Sud di Carlo Lizzani (1949) sino a Wonder Woman (2017), passando per Gli Anni Ruggenti (1962), Il Vangelo secondo Matteo (1964) e The Passion (2002). Cartier Bresson ci ha lasciato una raccolta di foto che descrivono la situazione (anni ’50).

Matera in bianconero è un video da me realizzato e che rappresenta la visione personale del luogo, dove il ricordo di una vita fatta di sacrificio e condizioni difficili è rimasta scolpita nella pietra.

10 commenti su “Matera in bianconero”

  1. Belle foto, molto particolari soprattutto per il bianco-nero. Sono stato a Matera tre mesi fa per la seconda volta nella mia vita e l’ho trovata sempre interessante ed unica.Ho fatto molte foto (a colori) e spero di pubblicarle qui. Bravo Tonino !!!

    1. Antonio Moncelsi

      Grazie Lorenzo. A mio parere il bianconero rende meglio l’anima di Matera che, nella sua parte storica, è (come dicevo a commento poco sopra) il ricordo di una vita fatta di sacrificio e difficili condizioni di vita.

  2. Molto interessante, un gran bel lavoro che ci fa immergere nella magica atmosfera di Matera dove il tempo sembra essersi fermato e sospeso, riportandoci indietro, alla vera essenza del difficile equilibrio uomo-natura. Perfetta, a mio avviso, la scelta del bianco e nero ed emozionante la musica che ci accompagna in questo viaggio virtuale ancora più prezioso in questo momento di necessaria chiusura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *